Le piccole e medie imprese. Se stai leggendo quest’articolo, molto probabilmente anche tu lavori per una piccola o media impresa oppure gestisci una piccola o media impresa.

Questo perché le piccole aziende sono un po’ il motore dell’Italia. E non soltanto dell’Italia! Parliamo degli Stati Uniti. Quasi il 50% della forza lavoro totale è assunta da piccole e medie imprese. Aziende che poi tutte assieme riescono a creare un terzo delle esportazioni dell’intero paese. E siccome tutto il mondo è paese, c’è una cosa che sappiamo benissimo quando abbiamo a che fare con le piccole e medie imprese.

Ovvero che quando c’è da fare dei tagli su budget, la prima cosa su cui risparmiano è la promozione di se stessi. Ossia nel marketing. Si danno letteralmente la zappa sui piedi.

Però c’è un rimedio a tutto questo. Si perché si può fare marketing anche partendo da altri aspetti, da altre realtà dell’azienda. Quindi senza per forza fare campagne, siti web, social media, eventi, ecc…

Idea numero uno: pensiamo al customer service che, come ho già detto in altri video è un settore che spesso viene bistrattato, soprattutto in Italia. Eppure il lavoro di questo dipartimento, se fatto bene, è una leva di marketing potentissima! Se la tua azienda è sui social media, quello che le persone vogliono non è soltanto mettere il “mi piace” al tuo video, alla tua foto, al tuo post. Le persone vogliono poter comunicare con il brand e soprattutto avere assistenza in caso di necessità. Per cui l’assistenza clienti, attraverso questi canali, diventa necessaria. Stessa cosa per quanto riguarda le recensioni online. Oggi come oggi, alzi la mano chi non guarda mai le recensioni di un prodotto prima di comprarlo. Perché le persone, per natura, hanno bisogno di conferme. E quante volte ti sarai ritrovato, magari su Amazon, poco prima di fare un acquisto, a beccare una recensione negativa e a non comprare più il prodotto. Bene, se questo vale su contesti grandi come Amazon, immaginatelo sulla piccola media impresa! Questo vale sia online che offline, perché ancora oggi il passaparola, e chi fa network marketing lo sa bene, ha un valore elevatissimo. Per cui uno dei modi più intelligenti di fare marketing nelle piccole e medie imprese è quello di investire sul customer service.

Idea numero due: lavorare ad investire sulle risorse umane. Considera questo: il marketing, di base, è creare attrazione nei confronti di un prodotto o di un servizio. Ma attraverso le risorse umane, attraverso il recruitment, si può salire ad un livello successivo, dove il concetto di fondo non è più avere il prodotto o il servizio attraente, ma è lo stesso lavorare all’interno di quell’azienda ad essere attraente. E ci sono un sacco di casi famosi, come Google, come Virgin, come Facebook ecc… in cui è la felicità stessa di chi lavora dentro l’azienda ad essere un veicolo di promozione. L’azienda stessa, facendo vedere com’è lavorare al suo interno, crea a priori un principio di auto selezione dei candidati dove, solo chi si rispecchia in quelle determinate dinamiche va a candidarsi. La conseguenza è che così entrano in azienda solo quelle persone che sono in linea con i principi di quell’azienda. Ed essendoci questa sintonia, chiaramente questi professionisti sono più felici, più soddisfatti e rendono di più. Con tutti i benefici che ne conseguono.

Idea numero tre: la customer experience che, detto in soldoni, significa che ogni persona che fa parte della tua azienda, quando rappresenta la tua azienda, fa marketing. E qui non è solo questione di strategia, qui è questione di buon senso. Perché ogni telefonata, ogni appuntamento, azione, interazione con il cliente è marketing. In ogni fase! Dalla prima telefonata a freddo, a quando gli si consegna la fattura. Se non mi credi, vedila così: quando un tuo dipendente parla con un cliente esistente non è altro che retention marketing. Se invece parla con un potenziale cliente è customer acquisition, cioè cerca di acquisire nuovi clienti. E queste sono dinamiche che in azienda avvengono tutti i giorni, indipendentemente dal budget che hai. Per cui è bene che ogni azione, non solo sia in linea con le aspettative del cliente, ma possibilmente che le superi!

E ricorda: se riesci a capire come il marketing possa influenzare le dinamiche di tutti i reparti della tua azienda, ti verrà più facile capire quanto sia importante investirci.


TI È PIACIUTO QUESTO VIDEO?

INSERISCI LA TUA EMAIL e ti invierò una notifica ogni volta che pubblicherò un NUOVO VIDEO!

Accetto che le mie informazioni personali siano gestite tramite MailChimp ( dimmi di più )

Acconsento al trattamento dei miei dati personali in conformità al D.Lgs 196/2003.

Giovanni Maieli

Specialista in Digital Marketing, Vlogger, Imprenditore. Appassionato di Retrogaming. Vivo a Dublino, dove gestisco il Marketing Digitale di una Software (SaaS) Company. Il mio cane, Argo, è la versione portatile di Falkor de La Storia Infinita.

Tutti gli articoli

Aggiungi commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Giovanni Maieli

Specialista in Digital Marketing, Vlogger, Imprenditore. Appassionato di Retrogaming. Vivo a Dublino, dove gestisco il Marketing Digitale di una Software (SaaS) Company. Il mio cane, Argo, è la versione portatile di Falkor de La Storia Infinita.