Quattro aspetti che, chi si occupa di marketing oggi, non può fare a meno di tenere in considerazione. Io sono Giovanni Maieli, e questo è HASHTAG!

 

Ebbene si, diciamolo, il marketing negli ultimi 15 anni è cambiato radicalmente. Con l’avvento del digitale infatti il numero di ruoli nel marketing è aumentato vistosamente! In maniera praticamente incontrollabile, in quanto oggi il marketing va di pari passo con la tecnologia. E quindi oggi c’è una ricerca quasi morbosa nel trovare nuovi campi, nuovi settori, nuove specializzazioni. Potremmo addirittura parlare di nuove sfumature. 50 sfumature di marketing. Scommetto che sei già eccitato! Ma vediamo, in tutto questo casino, di fare chiarezza. Ecco quindi quattro settori che un’azienda che vuole fare marketing oggi deve assolutamente coprire.

 

NUMERO UNO: Digital Marketing.

 

Il mondo nel quale lavora un responsabile di digital marketing è estremamente vasto. Comprende il web, i motori di ricerca, i social media, l’email marketing e la pubblicità sui canali digitali. Questa categoria negli ultimi 10 anni ha attraversato una serie di cambiamenti e una crescita sensazionali! Il numero di canali di comunicazione è esploso. Per cui qual è il gioco di chi fa digital marketing? Sta nel creare e nel pianificare strategie che possono coinvolgere canali multipli. Per cui bisogna sapere come questi canali interagiscono tra di loro, e come analizzare i dati prodotti da questi canali. Insomma bisogna essere più multitasking del tuo cellulare.

 

NUMERO DUE: Content Marketing.

 

Il contenuto è una componente critica nel marketing moderno. E creare un buon contenuto non è per niente semplice. È inutile che dici: “si, ma io scrivo bene in italiano!” Non centra assolutamente nulla! Perché ogni contenuto va progettato per il canale in cui verrà proposto, e quindi il formato, la lunghezza, la pertinenza sono diversi. E poi, a seconda dei casi, non è detto che il contenuto sia un contenuto testuale. Possono essere delle slide, dei video, delle immagini, persino un intero ebook! Chi si occupa di content marketing deve avere una conoscenza 360° di tutti i canali di comunicazione: come funzionano, come possono completarsi a vicenda ma, soprattutto, come si analizza. Perché devono essere in grado di capire quali contenuti hanno funzionato e quali invece no, e soprattutto con chi hanno funzionato.

 

NUMERO TRE: l’analyst.

 

Chi si occupa di analizzare i dati di marketing oggi non è più un matematico, uno statistico o un’analista. Deve essere un vero e proprio storyteller, un racconta storie. Non basta più saper incolonnare numeri, anche perché è pieno di strumenti in grado di fare questo lavoro automaticamente. Ma quello che gli algoritmi ancora non sono in grado di fare, è capire le storie dietro quei numeri. Gli analysts devono essere in grado di comprendere cosa succede quando facciamo dei cambiamenti o delle modifiche alla nostra campagna. In maniera tale da comunicarci dove sta funzionando bene e dove invece no. E questo ti consente di fare investimenti migliori.

 

NUMERO QUATTRO: customer experience.

 

Molte persone pensano che il marketing abbia una funzione puramente di uscita, di outbound. Praticamente pensano che il marketing sia una sorta di megafono. Invece, avere nel team uno specialista nel coinvolgimento dei clienti è fondamentale! Perché è molto importante creare delle conversazioni più intelligenti, più profonde con i propri clienti che delle domande e che stanno cercando delle risposte. E siccome queste persone ormai hanno una miriade di informazioni dovute ai social media e dovute anche ai motori di ricerca, nel momento in cui si rivolgono alla tua azienda, la loro aspettativa ha un livello elevatissimo E chi si occupa di customer experience ha il compito di soddisfare tale esigenza. E questo tipo di interazione crea una maggiore probabilità di vendita. Perché vendere a chi è già cliente è molto più semplice che trovare nuovi clienti! E molte aziende, invece, una volta che uno è diventato un cliente, lo abbandonano.

 

Se vuoi approfondire questo argomento ti consiglio un libro di Adele Sweetwood: The Analytical Marketer – How to Transform your Marketing Organization.

 

E ricorda, se vuoi fare marketing all’interno della tua azienda, non far fare tutto ad una sola persona.

 

Crea un team con queste quattro figure!

TI È PIACIUTO QUESTO VIDEO?

INSERISCI LA TUA EMAIL e ti invierò una notifica ogni volta che pubblicherò un NUOVO VIDEO!

Accetto che le mie informazioni personali siano gestite tramite MailChimp ( dimmi di più )

Acconsento al trattamento dei miei dati personali in conformità al D.Lgs 196/2003.

Giovanni Maieli

Specialista in Digital Marketing e Social Media, Vlogger, Imprenditore. Appassionato di Retrogaming. Vivo a Dublino, dove ho gestito per 4 anni il Marketing Digitale di una Software (SaaS) Company. Il mio cane, Argo, è la versione portatile di Falkor de La Storia Infinita.

Tutti gli articoli

Aggiungi commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Giovanni Maieli

Specialista in Digital Marketing e Social Media, Vlogger, Imprenditore. Appassionato di Retrogaming. Vivo a Dublino, dove ho gestito per 4 anni il Marketing Digitale di una Software (SaaS) Company. Il mio cane, Argo, è la versione portatile di Falkor de La Storia Infinita.