Qualche settimana fa Facebook ha fatto una serie di test che potrebbero cambiare enormemente il tuo modo di vedere la televisione. Io sono Giovanni Maieli, e questo è Hashtag.

 

Il mese scorso Wayne Rooney, campione del Manchester, 400 partite col Manchester United e oltre 100 partite con la nazionale inglese, ha fatto una partita per celebrare i 15 anni della sua carriera. Questa partita non poteva essere che contro l’Everton, che è stata la sua prima squadra.

 

E tu starai pensando “Si, ma che cazzo centra con Facebook?” Centra perché questa partita è stata trasmessa in diretta live su Facebook, davanti ad un pubblico potenziale di quasi un miliardo e 320 milioni di persone. Mica Sanremo o Miss Italia!

 

Facebook, infatti, cosa sta facendo? Sta effettivamente contattando moltissime personalità del mondo dello sport e non soltanto del mondo del calcio per trasmettere degli eventi in diretta. Questo significa che i grossi media, a cui siamo abituati da anni, se non si tanto una svegliata in fretta sono letteralmente fottuti. Sono fottuti!

 

Primo perché Facebook è un’azienda che oggi ha un fatturato annuo di 18 miliardi di dollari. Secondo perché Mark Zuckerberg ha già dimostrato più volte che quando vuole una cosa, va là e se la prende.

 

A dimostrare il fatto che queste multinazionali del digitale siano effettivamente molto interessate allo sport in diretta, è anche il fatto che quest’anno Youtube, per la prima volta, ha trasmesso live la finale di Europa League e, soprattutto, la finale di Champions! E  magari tu sei tra quelli che, non avendo il televisore a casa, hai provato a cercarla su qualche sito pirata.

 

Ma la cosa più sconvolgente è che la piattaforma più avanti di tutte in questo campo è Twitter. No, davvero, è twitter! Non ti sto prendendo in giro, è Twitter! Si, quella coi messaggi con 140 caratteri! Quella! Twitter! Pensa che Twitter ha già un contratto in esclusiva con la NBA! Si, la NBA! Quella del basket. Lo so che a noi italiani non ce ne frega niente, però a molti si. Cioè, quando pensi alla NBA, pensi al top del basket mondiale.

 

Ma non solo! Twitter pare che stia cercando di acquistare le licenze di, apri bene le orecchie:  la Major League Baseball, cioè quella con i New York Giants, con le squadre di baseball più forti del mondo; La National Football League, cioè il massimo del football americano e, per il pubblico canadese (non soltanto per quello americano),  la National Hockey League. Per quanto riguarda la National Football League c’è una vera e propria battaglia tra Twitter e Snapchat. Si, Snapchat! Quel social che tutti i ragazzini, tutti gli adolescenti sanno usare e che, invece, il loro genitori (e a volte non solo i loro genitori) non capiscono neanche come cacchio funziona! E il problema è che spesso non lo capisce neanche chi fa marketing… shhh!

 

E tu dirai: “Si, vabbè, allora per forza avranno fatto anche un accordo con la Major League Soccer, il campionato di calcio degli Stati Uniti e del Canada!” No, non l’hanno fatto! Ma dai! lo sanno tutti che, in fondo, del calcio agli americani non gliene frega una beata mazza! A meno che non sia femminile!

 

Oggi moltissime aziende di questo settore magari pensano che ci siano delle cose immutabili, come stare sul divano, con la birra, le patatine, un bel televisore magari ultimo modello, a guardare la partita. La classica domenica del maschio mondiale! Se non si rendono conto di cosa sta accadendo e di in quanto in fretta sta accadendo, prima o poi gli rimarrà soltanto il moviolone.

TI È PIACIUTO QUESTO VIDEO?

INSERISCI LA TUA EMAIL e ti invierò una notifica ogni volta che pubblicherò un NUOVO VIDEO!

Accetto che le mie informazioni personali siano gestite tramite MailChimp ( dimmi di più )

Acconsento al trattamento dei miei dati personali in conformità al D.Lgs 196/2003.

Giovanni Maieli

Specialista in Digital Marketing e Social Media, Vlogger, Imprenditore. Appassionato di Retrogaming. Vivo a Dublino, dove ho gestito per 4 anni il Marketing Digitale di una Software (SaaS) Company. Il mio cane, Argo, è la versione portatile di Falkor de La Storia Infinita.

Tutti gli articoli

Aggiungi commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Giovanni Maieli

Specialista in Digital Marketing e Social Media, Vlogger, Imprenditore. Appassionato di Retrogaming. Vivo a Dublino, dove ho gestito per 4 anni il Marketing Digitale di una Software (SaaS) Company. Il mio cane, Argo, è la versione portatile di Falkor de La Storia Infinita.